Salute – Croce Rossa Italiana

Area Salute

Tuteliamo e proteggiamo la salute e la vita

Lo sviluppo dell'individuo passa necessariamente anche attraverso la promozione della salute, intesa come "uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale" (OMS), che richiede quindi un  approccio globale ed integrato all'individuo, basato sulla persona nel suo intero e nei diversi aspetti della sua vita.
Ecco perché la Croce Rossa Italiana pianifica e implementa attività e progetti di assistenza sanitaria e di tutela e promozione della salute volti alla prevenzione e alla riduzione della vulnerabilità individuale e della comunità, incoraggiando l'adozione di misure sociali, comportamentali che determinino un buono stato di salute.

Attività

Emergenza – Urgenza 118 (N.U.E. 112)

Il Servizio di Emergenza ed Urgenza ha il compito di rispondere ad ogni tipo di richiesta di soccorso e allarme sanitario proveniente dall’ambito extra ospedaliero. Il servizio fa capo ad una centrale operativa per cui lavorano tecnici, infermieri, medici e mezzi di soccorso: a quest’ultima componente appartiene anche il nostro Comitato mettendo a disposizione ogni giorno dell’anno 2 AMBULANZE MSB (Mezzo di Soccorso Base) in convenzione h24 ed 1 AUTO-INFERMIERISTICA MSI (Mezzo di Soccorso Intermedio) in convenzione h12. Sinergicamente, questi mezzi vengono attivati sul territorio in risposta alle richieste di soccorso.

Trasporto infermi

Il nostro Comitato si occupa anche di Trasporti Sanitari che non richiedono l’Emergenza-Urgenza, ovvero il trasporto di persone che necessitano di accompagnamento protetto senza però assistenza sanitaria specifica durante il loro trasferimento: può essere effettuato da e per Strutture Sanitarie, abitazioni private e qualsiasi altro tipo di luogo, sia su richiesta di Figure/Strutture Sanitarie sia del privato Cittadino (ne sono un esempio i ricoveri programmati o le dimissioni di pazienti dopo un periodo di cura).

Centro Mobile di Rianimazione (CMR)

Si tratta di una speciale ambulanza impiegata per il trasporto di pazienti critici o non stabili, che necessitano quindi di particolare assistenza, monitoraggio e cure avanzate. A bordo oltre al Nostro personale si trovano generalmente anche un Medico ed un Infermiere.
Dotata di apparecchiature e presidi avanzati è disponibile presso la Nostra sede su richiesta delle varie Strutture ed attualmente in convenzione con la Clinica Multimedica Santa Maria di Castellanza.

Assistenza Sanitaria Manifestazioni

Forti della collaborazione pluriennale, risalente alla nostra fondazione ed in continua espansione, con le numerose Associazioni Sportive del territorio circostante, il nostro Comitato supporta l’organizzazione di manifestazioni sportive ed eventi pubblici maggiori, le quali richiedono costantemente la presenza di assistenza sanitaria dedicata, garantendo la presenza di personale qualificato alla gestione dell’emergenza.
Esempi di questo tipo di servizio sono eventi di rilievo quali: campionati giovanili di varie attività sportive come football, volley, calcio, gare ciclistiche, karate, corse agonistiche, nuoto e pallanuoto, trial e camminate non competitive oltre a fiere e feste, raduni in occasioni di partite o concerti, intrattenimento commerciale, celebrativo e di dibattito per la popolazione locale.

CRI in bici

E’ un servizio innovativo che Croce Rossa Italiana sviluppa nel 2009 in via sperimentale, ma ha avuto fin da subito un favorevole riscontro.
La pattuglia è formata da due ciclo-soccorritori accreditati dal 118 e abilitati all’uso del defibrillatore. Le biciclette sono delle mountain bike modificate e attrezzate con tutto il materiale necessario per il rilievo parametri, manovre di primo soccorso nonché di defibrillatore e bombola ossigeno portatile.
Lo scopo è quello di arrivare tempestivamente a prestare il primo soccorso in luoghi dove l’ambulanza troverebbe difficoltà ad arrivare (se non accumulando ritardo) ad esempio in alcune aree pedonali, nell’ambito di manifestazioni molto affollate oppure ancora in alcune gare sportive soprattutto quelle podistiche. L’importanza di intervenire in tempi rapidi serve a mantenere uno stretto contatto con il paziente o con l’infortunato fino al momento del trasporto in ospedale.
 

Trasporto materiale ematico e derivati

Presso la Nostra sede è sempre a disposizione una vettura attrezzata per il trasporto di sangue ed emoderivati da e per Strutture Sanitarie. Attualmente in convenzione con la Clinica Multimedica Santa Maria di Castellanza.

Truccatori & Simulatori

I truccatori-simulatori sono volontari che, in seguito ad una formazione specifica, sono in grado di riprodurre patologie o ferite.
In dettaglio i truccatori si occupano di riprodurre sul simulatore eventuali ferite o sintomi per rendere più realistica possibile la simulazione, mentre i simulatori svolgono la funzione di attori veri e propri interpretando i pazienti nel modo più realistico possibile.
I face-painter sono volontari formati per decorare con simpatici disegni il volto e le braccia di adulti e bambini, in modo da rendere più vivace e divertente qualsiasi tipo di festa o evento.
Sia i truccatori che i face painter utilizzano materiali ipoallergenici e conformi alle direttive nazionali di Croce Rossa Italiana.

Formazione volontari

Oltre alla diffusione presso la popolazione delle nozioni di primo soccorso ed educazione sanitaria, l'impegno della Croce Rossa Italiana è anche quello della formazione dei suoi Volontari con periodici corsi di reclutamento, aggiornamento e specializzazione, che hanno l'obiettivo di garantire alla Comunità una risposta di assistenza sanitaria e sociale adeguata, efficace e tempestiva.

Manovre Salva Vita Pediatriche (MSP)

Dai dati statistici emerge che ogni anno in Italia ci sono 50 famiglie distrutte da una immane tragedia: la morte di un figlio. In un anno 50 bambini (mediamente uno alla settimana) perdono la vita per soffocamento causato da corpi estranei nelle vie aeree. A questi si affiancano, secondo le statistiche, ulteriori 400 / 500 casi di decesso per arresto cardiaco extra ospedaliero dovuto a cause di varia natura. Tutto questo perché purtroppo chi assiste all’evento nei primi drammatici momenti non ha avuto una formazione specifica e di conseguenza “non sa cosa fare”. Molto spesso, dopo aver chiamato i soccorsi, resta a guardare o commette gli errori tipici dell’improvvisazione. 
Durante i corsi MSP, tenuti da Istruttori qualificati della Croce Rossa, vengono fornite preziose nozioni volte a formare personale non sanitario: genitori, nonni, educatrici di asili nido e scuole dell’infanzia, insegnanti della scuola primaria ed ogni altra persona che lavori o viva vicino a bambini. In questo progetto innovativo tutti i partecipanti sono protagonisti e moltiplicatori nella società. Conosceranno ciò che non si deve fare, ma anche e soprattutto ciò che devono fare nei primi istanti del terribile evento, in attesa dell’arrivo dei soccorritori qualificati. 
Nel progetto sono stati sviluppati due diversi tipi di lezione: Lezione Informativa e Corso Teorico Pratico.

Corsi di Primo Soccorso per la popolazione

Il  “PRIMO SOCCORSO” è l’aiuto che chiunque può prestare a una o più persone vittime di un incidente o di un malore, nell’attesa che intervenga un soccorso sanitario qualificato.
La formazione per il primo soccorso dovrebbe essere universale: ognuno può imparare il primo soccorso ed ognuno dovrebbe essere in grado di metterlo in pratica. 
Infatti chiunque potrebbe trovarsi in una situazione che richieda conoscenze di primo soccorso, non solo con estranei, ma soprattutto con le persone con cui si passa più tempo (familiari, amici, colleghi …).
Il primo soccorritore non dovrà provocare pericolo a se stesso e ulteriori danni a chi soccorre, e dovrà mettere in atto le proprie conoscenze in materia di primo soccorso.
Si deve intervenire ad aiutare e soccorrere per una questione di civiltà e di umanità e,  non meno importante, per non incorrere nell’ “omissione di soccorso”, considerata  un grave reato dal Codice Penale. La Legge non obbliga però alcun soccorritore a mettere in pericolo la propria incolumità, ma esige comunque  sempre l’obbligo della corretta chiamata di soccorso (112). 
Il corso che proponiamo è formulato in 10 lezioni biorarie a cadenza settimanale ed è rivolto alla popolazione adulta con l’obiettivo principale di educarla al Primo Soccorso e alla Prevenzione attraverso la conoscenza sia di contenuti scientifici sia di semplici manovre pratiche.
Serve inoltre per far conoscere meglio tutti i pericoli cui si può andare incontro e soprattutto insegna come prevenirli.
I partecipanti riceveranno un libro di testo e l’attestato di frequenza.
Il corso non abilita alla pratica infermieristica.
 

Corsi per le aziende

Una delle figure obbligatorie in azienda previste dal D.Lgs. 81/08 (Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro) è l’addetto al primo soccorso. 
La normativa che dà indicazioni circa il servizio di primo soccorso è il DM 388/03, nel quale sono descritte:  la classificazione delle aziende, le attrezzature che il datore di lavoro deve garantire, i requisiti e la formazione per gli addetti al primo soccorso in azienda, descritto nell’art. 45 del D.Lgs.81/08.
Il datore di lavoro nomina gli addetti al primo soccorso in un numero congruo in base al numero di dipendenti, al grado di rischio, alle turnazioni e alla struttura. Una volta nominati deve garantire loro un’adeguata formazione di durata variabile a seconda del tipo di azienda:
• Corso di 16 ore per le aziende del gruppo A (aziende a rischio elevato, come fonderie, aziende chimiche ecc.).
• Corso di 12 ore per le aziende di gruppo B (aziende a basso rischio con tre o più lavoratori) e per le aziende di gruppo C (aziende a basso rischio con meno di tre lavoratori). 
Durante il corso di Primo Soccorso si trattano tutte le tematiche necessarie all’addetto per lo svolgimento dei suoi compiti come primo soccorritore all’interno dell’azienda. 
Ogni 3 anni la formazione per il primo soccorso andrà aggiornata con un corso di 6 ore per il gruppo A e di 4 ore per i gruppi B e C.
Oltre al Medico Responsabile, docenti dei corsi sono i monitori C.R.I. costantemente coinvolti in un impegnativo percorso di aggiornamento didattico e di riqualificazione, con Certificazione Europea di Primo Soccorso dell’ European Reference Centre for First Aid Education.
Agli iscritti che seguiranno il corso senza assenze verrà rilasciato un libro di testo e l’ Attestato di Frequenza, con i riferimenti di Legge, dopo la corretta compilazione del test di verifica che verrà proposto durante l’ultima lezione.

Corsi di Assistenza al Malato ed all’Anziano in famiglia

Il Corso, formulato in 10 lezioni biorarie a cadenza settimanale, è finalizzato alla preparazione per l’assistenza in casa del malato o dell’anziano allettato.
Fra i vari argomenti trattati durante le 20 ore di lezioni, particolare attenzione è rivolta all’igiene nei suoi vari aspetti, alla prevenzione e alla cura delle piaghe da decubito, alla dieta alimentare, alla corretta somministrazione dei farmaci, all’assistenza al malato cardiopatico o all’anziano con mutamenti psichici della terza età, ecc..
Alla parte teorica si alternano le esercitazioni pratiche. 
Il corso è particolarmente indicato alle “badanti” e a chi ha un familiare da assistere in casa.
Al termine delle lezioni sarà rilasciato l’attestato di frequenza e un opuscolo riassuntivo degli argomenti trattati.
N.B. – Il corso non abilita alla pratica infermieristica.

Corsi di Primo Soccorso Pediatrico

I bambini sono esploratori del mondo e la loro grande curiosità può diventare fonte di pericolo.
Genitori ed educatori hanno il compito di insegnare ai bambini a comportarsi con prudenza, devono adottare misure preventive e devono sempre sorvegliarli scrupolosamente. 
Per questo durante il corso si pone una particolare attenzione alla prevenzione, oltre alle varie casistiche di infortuni o malori: ustioni, fratture, ferite, trauma cranico, febbre, convulsioni, colpi di sole e di calore, epilessia, avvelenamenti, punture di insetti e morsi di animali ecc. ecc. 
Gli iscritti (genitori, nonni, baby sitter, insegnanti e chiunque viva o lavori con i bambini) imparano
nozioni e manovre utili ad alleviare il disagio in attesa del soccorso qualificato, a non intervenire in
modo errato e, a volte, a salvare la vita di un bambino.
Il corso, utile per imparare ad affrontare nel modo giusto le emergenze sanitarie di ogni giorno, dalle più banali alle più gravi, si sviluppa in 6 ore totali suddivise in tre lezioni teoriche.
Al termine del corso si rilascia l’ Attestato di Frequenza e un libretto riassuntivo degli argomenti trattati.
 

Corsi per le Società Sportive

Corsi per Aziende, Scuole e Società Sportive

Progetti di Defibrillazione Precoce PAD (Public Access Defibrillation)

Ogni giorno centinaia di vite sono perse a causa di un arresto cardiaco improvviso: a soccombere sono persone di ogni età, sesso, stato di salute e condizione sociale. Se mai ci si dovesse trovare a prestare soccorso ad una persona che ha appena subito un arresto cardiaco improvviso, ognuno di noi vorrebbe e dovrebbe essere in grado di poterla aiutare: la somministrazione di shock da parte di un defibrillatore è l’unico trattamento efficace congiuntamente alle manovre di rianimazione cardio polmonare.
Se una vittima di arresto cardiaco non è defibrillata entro 10 minuti, le sue possibilità di sopravvivenza sono meno del 2%. Se il cuore non riparte entro i primi 5 minuti, il paziente può ricevere danni cerebrali irreversibili. 
Per questo è fondamentale la presenza capillare di defibrillatori semiautomatici esterni (DAE), semplici da utilizzare da chiunque, specialmente da chi abbia ricevuto un adeguato addestramento. I defibrillatori sono estremamente intuitivi nel loro utilizzo, non è necessaria alcuna esperienza medica per saperli utilizzare: bastano poche ore di addestramento certificato per imparare a salvare una vita umana. 
I corsi durano almeno 5 ore comprensive di parte teorica, pratica e di valutazione finale che abilita all’uso del DAE. I corsi saranno tenuti da Soggetti specificamente riconosciuti da AREU e nel merito potranno essere chieste opportune informazioni alla AAT di competenza.