Info – Croce Rossa Italiana

Blog Archives

I giovani della Croce Rossa nelle scuole contro razzismo e bullismo

Attraverso favole e giochi, il Team PACE dei giovani della Croce Rossa di Busto Arsizio combattono razzismo e bullismo nelle scuole.

Questo percorso di educAZIONE fa parte di una delle tante attività svolte dai giovani della CRI Busto sul territorio e in particolar modo nelle scuole, affinchè le generazioni future vengano sensibilizzate su tematiche riguardanti la non discriminazione, la sicurezza stradale, l’educazione a uno stile di vita sano e la protezione dalle malattie sessualmente trasmissibili.

Leggi l’articolo completo QUI.

Open Day Corso per Infermiere Volontarie della Croce Rossa

Il giorno sabato SABATO 13 OTTOBRE 2018 ore 10:00 / 19:00 presso la Sede C.R.I. via Castelfidardo 17 a Busto Arsizio si terrà l’Open Day del Corso per Infermiere Volontarie della Croce Rossa Italiana.
Un’occasione importante per conoscere le “CROCEROSSINE ”, le modalità di ammissione al corso, le loro attività e gli ambiti in cui operano.

 

Per maggiori informazioni riguardo i requisiti e il corso stesso visita la pagina dedicata.

Svelato il progetto della nuova sede della Croce Rossa di Busto Arsizio

Ieri, domenica 23 settembre 2018, si è tenuta la terza edizione della manifestazione podistica “7 km x 7 Principi” organizzata dal Comitato CRI di Busto Arsizio.

Al termine della corsa, durante un breve momento istituzionale al quale hanno partecipato le alte cariche cittadine, volontari e cittadini, è stato svelato il progetto della nuova sede della Croce Rossa di Busto Arsizio.

Un edificio su un solo piano, moderno e spazioso che meglio potrà adempire ai compiti operativi (e non solo) del nostro Comitato. A breve inoltre il via ai lavori che, secondo le previsioni dovrebbero concludersi entro la fine del 2019 con il trasloco definitivo dalla vecchia e inadeguata sede verso la nuova appena costruita.

Qui di seguito l’articolo a riguardo di Malpensa24 : VAI ALL’ARTICOLO

Croce Rossa: tutelare l’emblema per proteggere l’umanità

Il 22 agosto 1864 viene adottata la Prima “Convenzione di Ginevra” per il miglioramento delle condizioni dei feriti delle forze armate in campagna. Inizia così a diffondersi in tutto il mondo l’Emblema della Croce Rossa, simbolo universalmente riconosciuto. Successivamente, con le Convenzioni di Ginevra del 1949 e poi con il Terzo Protocollo addizionale del 2005, sono stati riconosciuti giuridicamente e autorizzati ufficialmente anche la Mezzaluna Rossa, il Leone e il Sole Rossi e il Cristallo Rosso.

La Prima Convenzione

Il documento, composto da dieci articoli e ispirato alle idee di Henry Dunant, ha gettato le basi del Diritto Internazionale Umanitario, stabilendo regole universali per la protezione delle vittime nei conflitti, l’obbligo di estendere senza alcuna discriminazione le cure a tutti i militari feriti e malati, il rispetto del personale medico, del materiale e delle attrezzature sanitarie attraverso l’Emblema distintivo a uso protettivo della Croce Rossa, fondata un anno prima. Un passo finalizzato, per quanto possibile, a rendere meno crudele la guerra e rispettare la vita e l’integrità fisica e mentale delle persone che non prendono, o non possono più prendere parte, alle ostilità. Proprio oggi, con un evento al Museo Internazionale della Croce Rossa, a Castiglione delle Stiviere, cui prenderà parte il Vice Presidente Rosario Valastro, sarà celebrata questa importante ricorrenza attraverso una “Conversazione” sulle Convenzioni di Ginevra.

L’Emblema

La croce rossa su fondo bianco viene adottata quale simbolo di protezione, riconosciuto a livello internazionale. L’emblema, privo di significato religioso, è dotato di una singolare carica umanitaria e rappresenta imparzialità e neutralità. Lo indossano i soccorritori nei teatri di guerra, nei conflitti, nelle emergenze. Ma anche gli operatori psicosociali, chi accoglie, chi aiuta, chi porta conforto, indossando quello a uso indicativo, accompagnato cioè dal nome della Società Nazionale per dimostrare il collegamento con il Movimento Internazionale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (in questi casi si definisce logotipo).

E’ a pieno titolo un simbolo universale che va tutelato e la cui valenza va protetta. Per questo e molto altro, Buon Compleanno Emblema!

(vedi articolo originale)

Piccoli gesti di un’Italia che aiuta

Anche questa sera, come ogni venerdì, dalla nostra sede parte verso la stazione un profumato minestrone per i senzatetto della nostra città. In questo piatto tradizionale, ricco di vitamine, si possono tuffare i crostini tostati con le erbe aromatiche preparati da noi grazie alla generosità del Panificio Maccia di via Varese, Busto Arsizio che puntualmente, a fine giornata, ci dona tanto buon pane: anche questi gesti silenziosi sono l’Italia che aiuta.

 

Festa in piazza della Croce Rossa Italiana di Busto Arsizio

La Croce Rossa Italiana – Comitato di Busto Arsizio invita la popolazione a partecipare all’appuntamento annuale della Festa in Piazza i giorni 2 e 3 giugno 2018 prezzo Piazza San Giovanni a Busto Arsizio.

Qui di seguito il programma delle due giornate:

Sabato 2 giugno

  • dalle 15:30 stand per la salute, con intrattenimento per grandi e piccoli;
  • dalle 19:00 momento musicale con musica dal vivo

Domenica 3 giugno

  • dalle ore 9:00 alle ore 13:00 stand vari e percorso salute con la collaborazione dell’Associazione LILT e dell’Ospedale di Busto Arsizio;
  • ore 11:30 S. Messa in Basilica con benedizione dei Volontari e dei mezzi

Vi aspettiamo dunque numerosi in queste due giornate, dove potrete incontrare i nostri Volontari e toccare con mano le attività che la Croce Rossa svolge a favore della Comunità sul territorio cittadino e non solo!

Dona il 5×1000 alla Croce Rossa Italiana di Busto Arsizio

Sostieni le attività della CRI a favore dei più vulnerabili

Scegliendo di donare il ​5×1000 a Croce Rossa Italiana si decide di sostenere le attività svolte sul territorio a favore dei più vulnerabili, l’acquisto dei mezzi ed attrezzature, il soccorso sanitario. La promozione di uno stile di vita sano è l’impegno dei volontari della Croce Rossa che, tutti i giorni, sono a fianco di chi ha bisogno per dare un lieto fine a storie complesse o a eventi drammatici. A volte si tratta di un senza ​fissa ​dimora, a volte di una famiglia in difficoltà, altre ancora di emergenza nazionale.

Destinare il ​5×1000​ ​a favore della Croce Rossa Italiana non comporta alcuna spesa per te, poiché si tratta di una quota d’imposta a cui lo Stato rinuncia. Se non effettuerai alcuna scelta il tuo ​5×1000​ ​andrà allo Stato. Non si tratta, quindi, di una tassa aggiuntiva, ma di un semplice gesto che può aiutare la CRI ad aiutare.

Donazioni tramite bonifico

IBAN IT20D0569622800000021000X28

Causale: Donazione a sostegno attività sociali

Grazie!

Nuovo Corso Base Volontari 2018

Lunedì 26 marzo, ore 21:00, siete tutti invitati alla presentazione del Corso di Formazione per Volontari presso l’Aula Suor Bianca – Ospedale di Circolo di Busto Arsizio.

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci a formazione@cribustoarsizio.it .

Vi aspettiamo numerosi!